Tel. +39 0425 474956 / +39 3402322407
Fax. +39 0425 471077 
E-mail. info@pezzolirovigo.it

Consigli per il lavaggio

Lavaggio: consigli di Pezzoli Rovigo

In questa pagina troverete utili consigli per il corretto lavaggio delle lenzuola e, in generale, della biancheria di casa. In questo modo avrete un concreto aiuto per lavare in modo corretto i prodotti acquistati e mantenerli come nuovi nel tempo.

Lavaggio

Operazione destinata a pulire i prodotti tessili in bagno acquoso. Il trattamento di lavaggio comprende tutte o alcune delle operazioni seguenti, debitamente combinate:
- bagnatura, prelavaggio e lavaggio principale, che vengono effettuati generalmente a caldo e meccanicamente, utilizzando detergenti o altri prodotti, e poi risciacquati
- estrazione dell’acqua, ottenuta per centrifugazione o strizzatura durante le operazioni precedentemente illustrate o in seguito.

Questi trattamenti possono essere effettuati a macchina o a mano. Per sapere come trattare un capo è buona norma osservare l'etichetta e seguire le istruzioni ivi indicate.
Le seguenti informazioni vi aiuteranno a interpretare correttamente i simboli riportati sulle etichette:
  •  Il simbolo principale che identifica il lavaggio è una bacinella al cui interno troverete la temperatura massima dell’acqua a cui tale prodotto deve essere lavato. 
  • Il simbolo base indica appunto la temperatura massima, un'azione meccanica normale, e un risciacquo e centrifuga normale.
  • Se trovate un trattino al di sotto della bacinella significa che rispetto a quanto visto sopra dovrete eseguire un’azione meccanica e centrifugazione ridotta e un risciacquo a temperatura gradualmente decrescente (per immissione graduale di acqua fredda). 
  • Un'altra variante di questo simbolo vede il doppio trattino sotto la bacinella, qui dovrete effettuare un’azione meccanica molto ridotta, un risciacquo e centrifugazione normale e non dovrete torcere il prodotto.
  • Quando invece trovate un simbolo della bacinella con una mano inserita, significa che dovrete effettuare un lavaggio solo a mano alla temperatura massima 40°C e il lavaggio va eseguito con cura.
  • Quando trovate una bacinella sbarrata significa che non dovrete lavare in acqua il prodotto.

Lavaggio a secco

Il lavaggio a secco prevede l'utilizzo di solventi organici per pulire, risciacquare, centrifugare e asciugare un capo.
Il simbolo del cerchio indica il lavaggio a secco per i prodotti tessili, escluse pellicce e prodotti in pelle. 
  • Il cerchio con lettera A indica il lavaggio a secco con tutti i solventi di norma utilizzati, inclusi i solventi indicati per il segno P, il tricloroetilene e 1.1.1.-tricloroetano
  • Il cerchio con la lettera P indica il lavaggio a secco con tetracloroetilene, monofluoro-triclorometano, i solventi per il segno F e i normali trattamenti di lavaggio
  • Il cerchio con lettera P con sotto un trattino indica il lavaggio a secco con i solventi indicati nella lettera P ma con limitazioni all'aggiunta di acqua, all'azione meccanica, alla temperatura di lavaggio e all'asciugatura. Questo simbolo inoltre sconsiglia il lavaggio a secco presso lavanderie automatiche a gettone
  • Il cerchio con la lettera F indica il lavaggio a secco con trifluorotricloroetano, idrocarburi (punto di ebollizione tra i 150°C ed i 200°C, punto di infiammabilità tra i 38°C ed i 60°C) e i comuni trattamenti di lavaggio
  • Il cerchio con lettera F con sotto un trattino indica il lavaggio a secco con i solventi della lettera F e con limitazioni all'aggiunta di acqua, all'azione meccanica, alla temperatura di lavaggio e all'asciugatura. Questo simbolo inoltre sconsiglia il lavaggio a secco presso lavanderie automatiche a gettone
Come sempre, se il simbolo è barrato non è consentito il lavaggio a secco o la smacchiatura con solventi.

Candeggio al cloro

Il candeggio al cloro avviene in bagno al cloro, durante o in seguito il lavaggio. Viene utilizzato un prodotto a base di cloro, che ha il compito di smacchiare e, in caso di capi bianchi, sbiancarli ulteriormente. 
Se un'etichetta riporta il simbolo con la scritta CL al suo interno, è possibile trattare il capo con il candeggio al cloro. Se il triangolo è barrato, non è possibile eseguire il candeggio al cloro. Attenzione: l'operazione va eseguita solo a freddo ed esclusivamente in soluzione diluita.

Stiratura

La stiratura ha lo scopo di ripristinare la forma e l'aspetto originali di un capo attraverso apposite apparecchiature che sfruttano il calore e la pressione.
Se l'etichetta riporta l'immagine del ferro da stiro, questa si riferisce alla stiratura domestica. Vi sono solitamente indicati i livelli massimi della temperatura tramite uno, due o tre puntini all'interno del simbolo.
  • tre punti: la temperatura del ferro non deve superare i 200°C
  • due punti: la temperatura del ferro non deve superare i 150°C
  • un punto: la temperatura del ferro non deve superare i 110°C; nel caso di stiratura a vapore, prestare la massima attenzione. 
Se il simbolo è barrato non è consentita la stiratura, né a vapore né col ferro.
un piumone e dei cuscini a disegni di color giallo, grigio e verde smeraldo disposti in stile letto su uno sfondo a listelli di legno color panna

Asciugatura

L'asciugatura è un processo che interessa i capi dopo il lavaggio, destinata a eliminare l'acqua rimasta utilizzando l'aria calda in un tamburo a rotazione. 
Il cerchio contenuto in un quadrato indica l'asciugatura tramite un'asciugabiancheria a tamburo rotativo in seguito al lavaggio. I livelli massimi di sollecitazione sono indicati, come nel caso della stiratura, da uno o due punti all'interno del simbolo.
  • Due punti: asciugatura con asciugabiancheria a tamburo rotativo e programma normale di asciugatura
  • Un punto: asciugatura con asciugabiancheria a tamburo rotativo e programma di asciugatura limitato
Ancora una volta, il simbolo sbarrato indica che non è possibile asciugare il capo tramite asciugabiancheria.
Scrivi all'email info@pezzolirovigo.it per avere tutte le informazioni relative ai prodotti di biancheria per la casa
Share by: